• Redazione

PIANGO E SFOGO IL MIO DOLORE, DI CLEONICE MORCALDI

Scrive Cleonice Morcaldi:

“Mi disse un

giorno:


‘Chiedi a Gesù di essere l’ultima in paradiso come posto, ma la prima nell’amore. Dite a tutti le parole di vita che vi ho sussurrato nell’orecchio. Ricordatevi che gli ultimi saranno i primi’.


“Chiesi al Padre: ‘Dove si poseranno i vostri ultimi sguardi? Sant’Antonio benedisse Padova e spirò, e voi?’


‘Il mio sguardo si poserà sui fratelli d’esilio’, rispose”

“Nell’ultima messa, i suoi occhi, come fari sul mare, si posavano continuamente sull’immensa folla che riempiva il tempio grande. C’erano tanti ‘Gruppi di preghiera’, italiani e stranieri. L’anima del Padre era già nei cieli. Alla fine della messa lo portarono in sacrestia sulla sedia a rotelle, ed egli, rivolto verso l’immensa folla, diceva con la voce rotta dal pianto: ‘Figli miei… figli miei…’. Tutti si resero conto che il Padre non sarebbe sceso più. Invece di salire in clausura, volle fare il ringraziamento della messa in sacrestia. Un fotografo scattò delle fotografie e me ne regalò una, tanto bella: il Padre tutto concentrato in Dio nell’ultima preghiera. In seguito, un sacerdote di Milano, che per la prima volta veniva a San Giovanni,

se ne innamorò, la volle e io gliela regalai.


Quella foto è impressionante. Sembra Gesù che, nel Cenacolo, l’ultima sera della sua vita, innalza a Dio la bellissima preghiera sacerdotale.


Guardando quella fotografia in amoroso raccoglimento, mi venivano in mente le frasi che il Padre con animo commosso aveva rivolto a Gesù alla fine della sua vita terrena: ‘O Gesù, prego per i tuoi figli che mi hai dato, sono tuoi… ecco che io non sarò più nel mondo, essi però restano, custodiscili, affinché siano una sola cosa come noi… Non ti chiedo che tu li tolga dal mondo, ma che li liberi dal male. Fa’ che nessuno abbandoni l’ovile, ma che riuniti in Gruppi continuino la mia missione, la missione che tu mi hai affidata… Non prego solo per loro, ma per quelli che, per la loro parola crederanno in te, Padre Santo, Gesù, voglio che essi siano nel regno tuo, là dove sarò io, uniti in cielo come lo erano in questo esilio. Ti chiedo o Gesù che l’amore con cui tu mi hai amato, sia in loro e tu in essi’

225 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

MISTICI SPONSALI

"I BUONI MI FANNO SENTIRE PADRE, I SANTI MI FANNO SENTIRE RE, ... I NUCLEI TRINITARI MI FANNO SENTIRE DIO"  

Dio Padre Onnipotente a Franca Cornado 

Canticocantici_edited_edited.jpg
Canticocantici_edited_edited.jpg

press to zoom
SanFraSanChia2.jpeg
SanFraSanChia2.jpeg

press to zoom
MS-8.jpeg
MS-8.jpeg

press to zoom
Canticocantici_edited_edited.jpg
Canticocantici_edited_edited.jpg

press to zoom